Lorem ipsum dolor sit amet gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci. Proin gravida nibh vel veliau ctor aliquenean.

Follow me on instagram

+01145928421
mymail@gmail.com

Il Carnevale di Bologna, tra cibo e maschere della tradizione

Arisbar_Il Carnevale di Bologna e le sfrappole

Il Carnevale di Bologna, tra cibo e maschere della tradizione

Un’esplosione di colori, allegria e scherzi invade le città d’Italia durante il Carnevale: è la celebrazione dell’eccesso e del mascheramento, che precede il periodo di astinenza e digiuno della Quaresima.

La tavola è il primo posto dove si esprime lo spirito carnevalesco: i dolci sono i grandi protagonisti di questa Festa ed ogni regione d’Italia si esprime con le sue ricette caratteristiche. Arisbar conosce bene la tradizione della nostra città, Bologna, e la onoriamo con le nostre sfrappole, sfornate ogni giorno dai nostri maestri pasticceri. Il nostro segreto? La ricetta della tradizione che ci ha lasciato la nonna Anna.

Il Carnevale delle maschere: Dottor Balanzone

E oltre al cibo nella tradizione italiana il Carnevale è anche travestimento: attingendo all’antica Commedia dell’Arte, nata nel XVI secolo, il teatro popolare ha dato vita alle “maschere”, personaggi caratterizzati da un costume, un nome, un dialetto e una storia, che spesso li riconduce ad una specifica città italiana. Così Arlecchino è la maschera di Bergamo, Meneghino è quella di Milano, Pantalone è veneziano, mentre Pulcinella è napoletano. E a Bologna? Anche la nostra città vanta una sua maschera, che rappresenta bene l’appellativo “dotta” che spesso definisce il capoluogo emiliano.

Guance rubizze, pancione prominente e un riconoscibile modo di gesticolare: stiamo parlando del Dottor Balanzone, emblema dell’università e della giustizia. Saccente e spesso presuntuoso, Balanzone indossa la toga del professore, colletto e polsini bianchi e una piccola maschera che copre appena le sopracciglia e il naso.

Il suo nome deriva da “balanza”, che indica la bilancia che rappresenta allegoricamente la Legge. Nella Commedia dell’arte è il classico personaggio “serio“, sapientone e pignolo che usa la retorica con discorsi infarciti di latino maccheronico. È dunque la maschera di Bologna che si prende gioco di tutte quelle categorie di medici, avvocati, professori che vogliono distinguersi dal volgo ma che spesso si dimostrano ancora più ignoranti di chi li ascolta.

Nonostante i suoi strafalcioni in latino, il suo atteggiamento saccente e i modi spesso arroganti, nel teatro popolare tutti i personaggi si rivolgono a lui per un consiglio o un parere legale: ovviamente Balanzone non risolve mai i problemi, ma anzi è spesso causa di equivoci esilaranti.

Questa maschera ci ricorda anche un altro piatto tipico della tradizione carnevalesca bolognese: i balanzoni, tortelloni di sfoglia verde (realizzata con spinaci) ripieni di ricotta e spinaci e serviti con un condimento di burro e salvia.

Il Carnevale a Bologna e dintorni

Il Carnevale della provincia bolognese ha una tradizione molto antica: a dimostrazione di ciò basti pensare al Carnevale storico di San Giovanni in Persiceto, che con i suoi grandi carri allegorici, è uno dei più importanti carnevali in Emilia Romagna.

Durante questa manifestazione per il centro del paese sfilano i carri allegorici che eseguono lo Spillo (“al Spéll” in dialetto locale), cioè si trasformano grazie a piccoli o grandi effetti speciali. I carri più originali si sfidano per la conquista del “Gonfalone di Re Fagiolo di Castella”, la maschera popolare che incarna i “birichèn bulgnis”, i monelli impertinenti secondo la tradizione popolare locale.

Le sfilate dei carri contraddistinguono anche il Carnevale di S. Pietro in Casale e di Pieve di Cento, fino a quello di Imola.

In quest’ultima città si celebra invece il Carnevale dei Fantaveicoli dal 1998: unico nel suo genere, vede la sfilata di questi Fantaveicoli, cioè macchine ingegnose e fantasiose che nascono assemblando pezzi di vario genere, come biciclette, eliche, vele e molto molto altro.

Nella città di Bologna invece il momento più importante è il Carnevale dei Bambini che attraversa le tre principali piazze bolognesi, Piazza VIII Agosto, Piazza del Nettuno e infine Piazza Maggiore.

Quest’anno come trascorrerai il Carnevale a Bologna? Ricorda che noi ti aspettiamo con tutti i dolci tipici di questa Festa per allietare la tua tavola e render felici grandi e piccini.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi